Trattamento antimuffa per interni

Trattamento antimuffa per interni

A chi non è capitato di combattere almeno per una volta la formazione di muffa sulle pareti?

Probabilmente anche a te è successo e come tante altre persone ti sarai chiesta in che modo eliminare la muffa in casa

Le muffe non sono altro che dei funghi pluricellulari composti da microrganismi viventi quali batteri e spore che proliferano e colonizzano le nostre pareti divorandosi lentamente intonaci e pitture.

La comparsa di piccole macchie nere è il presagio ad un qualcosa che, se non affrontato immediatamente, può allargarsi a vista d’occhio dando vita allo sfarinamento della pittura.

Le muffe si manifestano solitamente in ambienti dove è presente il fenomeno della condensa, cioè quella formazione di goccioline d’acqua dovuta al vapore acqueo presente nell’aria, ma anche dalla scarsa areazione di un ambiente, ad esempio un bagno cieco con doccia, o ancora dal bucato messo ad asciugare in casa trascurando il dovuto ricambio d’aria.

Il rimedio contro le macchie d’umidità passa attraverso un trattamento antimuffa per interni e pitture specifiche. L’uso di prodotti mirati può prevenire e allontanare l’umidità dagli ambienti, ma delle volte è necessario anche garantire un buon ricambio d’aria alla stanza, aprendo le finestre più volte al giorno per 5-10 minuti.

Di fronte a casi di muffa lieve alcuni di questi trattamenti possono rappresentare una soluzione valida, se associati ad altri accorgimenti come ad esempio diminuire l’accumulo di vapore in casa. In che modo?

  • riducendo la durata della doccia,
  • coprendo le pentole sul fuoco con un coperchio,
  • aprendo le finestre del bagno dopo una doccia calda e quelle della cucina in caso di utilizzo dei fornelli,
  • stendendo il bucato sul terrazzo o comunque non in casa.

 

ma vediamo come eseguire un trattamento specifico…

COME FARE!

l’occorrente:

  1. guanti,
  2. occhialetti e mascherina,
  3. telo nylon per protezione pavimento,
  4. raschietto,
  5. carta vetrata da muro,
  6. igienizzante specifico per  prevenzione muffa,
  7.  pittura murale batteriostatica e antimuffa agli ioni di argento o in alternativa al sale;

Le operazioni sono piuttosto semplici ma necessitano delle dovute accortezze. Dopo aver indossato tutti i dispositivi di sicurezza personale si procede all’asportazione manuale con il raschietto della muffa, mentre con la carta vetrata andiamo a rifinire e livellare la superficie;

fatto questo bisogna igienizzare la parete con prodotti adeguati e prodotti specifici per prevenire il ritorno della muffa;

Infine stendiamo una o più mani di pittura murale batteriostatica anti muffa agli ioni di argento o al sale che aiutano a prevenire asma e allergie soprattutto nei bambini.

Per saperne di più sui trattamenti antimuffa per interni vieni a trovarci, ti aspettiamo qui da Ferramenta Conca d’Oro per illustrarti le soluzioni più adatte ai tuoi problemi di muffa.

Lascia un commento

×